Accogli le nostre suppliche, Madre di Gesù!

Carlos Eduardo Fernandes
|
Martedì | 05 Dicembre 2017 | 16:45

«Maria Santissima, prega per noi!» Nella sofferenza e nell'angoscia questa è spesso la supplica dal profondo del nostro cuore alla Madre di Gesù. Nelle preghiere le chiediamo di intercedere per le nostre richieste presso il suo Figlio Amato, Gesù.

Tela: Roberto Ferruzzi (1853-1934)

    

Come mai esaltare Maria Santissima?

La portata della sua forza spirituale fu testimoniata nel Vangelo di Gesù, che ritratta una vita dedicata al nobile compito di ricevere nel suo grembo la più alta Autorità di questo Pianeta: Gesù, il Cristo Ecumenico, il Divino Statista. E superarono tutte le prove che dovettero affrontare. Con la sua abnegazione, adempiendo pienamente a ciò che le fu assegnato e sostenendo il Divino Maestro nella sua missione sacrificale, Maria è una figura importante nella storia dell'Umanità.

Sulla Madre di Gesù, scrive il presidente-predicatore della Religione di Dio, del Cristo e dello Spirito Santo¹, José de Paiva Netto, nel suo articolo «Cuore di madre non fugge dal Dolore del Figlio»:

«Non ci saranno mai abbastanza parole per rendere omaggio a Maria Santissima, Madre di Gesù, Madre Universale dell’Umanità, per tutta l’abnegazione del suo Spirito, sin dall’annuncio celestiale fatto dall’Angelo Gabriele, quando la serva di Dio seppe che il suo ventre sarebbe stato un riparo di luce per il Salvatore dei Popoli (Vangelo secondo Luca, 1:26 a 38). Lei credette tanto nel suo Potere e nella sua Autorità che Lo incentivò a realizzare il primo miracolo alle Nozze di Cana (Vangelo secondo Giovanni, 2:1 a 11). Assistette all’evolvere degli atti divini del Maestro Gesù e, da buona madre, orgogliosa delle meraviglie che testimoniava, “serbava tutte queste cose nel suo cuore” (Vangelo secondo Luca, 2:51). E nel momento cruciale del Sublime Ministero Cristico sopportò coraggiosamente, a fianco del suo Amato Figlio, l’indescrivibile martirio sofferto.»

Pertanto oltre alla perseveranza che i suoi esempi ci ispirano, ci sono anche molti insegnamenti per l'educazione dei bambini e la conduzione delle famiglie. Nel ricevere il Cristo, sepppure in condizioni apparentemente avverse, Maria esemplifica la valorizzazione della vita dal suo concepimento. Infatti nella Buona Novella del Divino Maestro secondo Luca, 1:46 a 55, troviamo una meravigliosa preghiera che fu pronunciata da lei pochi giorni dopo che l'Angelo Gabriele annunciò la Nascita di Gesù. Questa è una chiara dimostrazione di fiducia nel Sostegno Divino, che non fallisce mai, anche di fronte alle sfide più grandi.

Leggi integralmente queste parole illuminate di Maria e che Paiva Netto ha annotato nella sua opera letteraria Ao Coração de Deus – Coletânea Ecumênica de Orações [Al Cuore di Dio — Raccolta Ecumenica di Preghiere], pagine 102 e 103:

Magnificat Maria Santissima
(Vangelo di Gesù secondo Luca, 1:46 a 55)

La Anima mia magnifica il Signore,
e il mio Spirito esulta in Dio, mio Salvatore,
perché ha guardato l’umiltà della sua serva.
D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.

Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente
e Santo è il suo nome:

Di generazione in generazione la sua misericordia
si stende su quelli che lo temono.

Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;

Ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;

Ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato a mani vuote i ricchi.

Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia,

come aveva promesso ai nostri genitori,
ad Abramo e alla sua discendenza,
per sempre.

«Poiché credeva così tanto nella sua Potenza e nella sua Autorità, lei lo incoraggiò a compiere il primo miracolo.» Certamente lei capiva l'importante missione del Divino Maestro. Questo può ispirare genitori e tutori a guidare i più giovani nell'adempimento delle loro missioni spirituali sulla Terra², quindi nella realizzazione del Bene agli altri. E nella testimonianza della crocifissione di Cristo, tra le molte lezioni di questo passaggio, riflettiamo per esempio su come la Madre di tutta l'Umanità incoraggia coloro che affrontano ostacoli nella cura e nella protezione dei loro tutelati a perseverare.

Possono sorgere difficoltà per ciò che riguarda la salute, le finanze o la formazione del carattere di ciascuno, ma affidiamoci all'esempio di Maria per superarle con la forza dell'Amore.

Per assimilare la profondità della sua dedizione dobbiamo capire chi è Gesù. Nel capitolo «La Divina Maestà di Cristo» Paiva Netto ci presenta la risposta nel libro Sagradas Diretrizes Espirituais da Religião de Deus, do Cristo e do Espírito Santo [Le Sacre Linee Guide Spirituali della Religione di Dio, del Cristo e dello Spirito Santo], volume 1, pagina 123. Qui l'autore condivide il concetto proposto dall’indimenticabile Fratello Alziro Zarur, Proclamatore della Religione Divina:

Ma chi è Gesù?

Sembra incredibile farsi una simile domanda, perché tutti credono di sapere chi sia.

Ma chi è Gesù? E pochi sanno che Gesù è il Fondatore e il Supremo Governante della Terra. Sì, ripeto, quasi nessuno sa che Gesù è il più grande Scienziato, il più grande Filosofo, il più grande Religioso, il più grande Politico, il più grande Genio Creatore di tutti i tempi di questo pianeta.

In questo modo l'opera di Cristo continua e sotto la sua Divina Direzione anche quella di Maria, nella Spiritualità.

+ Comprendi la Luminosa presenza di Colui che vive ancora fra di noi.

Sostegno di Maria Santissima ai sofferenti del mondo spirituale

Lei è un Riferimento nella Spiritualità Superiore perché il suo operato continua nel Mondo Spirituale, sostenendo anche coloro che soffrono immensamente per essersi tolti la vita. Quindi il suicidio non è mai una soluzione, la vita è eterna e commettere questo errore porta gravi conseguenze allo spirito!

+ Fai una richiesta di orazioni nella Catena Ecumenica di Preghiere della Religione del Terzo Millennio. Scrivi il ​​tuo  nome o di qualcuno per cui vuole pregare!

Per soccorrere i sofferenti nel mondo spirituale lei dirige «La Legione dei servi di Maria» come riferito nel libro Memórias de um suicida [Memorie di un suicida], scritto dallo Spirito Camilo Cândido Botelho e psicografato dalla medium Yvonne do Amaral Pereira. L’opera, trasformata in una radiodramma, in portoghese, su iniziativa di Paiva Netto, racconta ciò che gli spiriti suicidi sentono al di là della tomba, e mostra gli orrori di una morte prematura. Pertanto è un’importante lezione di pentimento e rinnovamento.

In mezzo a questo scenario di tormento, angoscia e afflizione agisce la Madre Santissima. Sotto il comando di questo Nobile Spirito, squadre di lavoratori del Mondo Spirituale Superiore visitano e riscattano gli spiriti sofferenti nella Valle dei Suicidi, luogo in cui risiedono coloro che, nel tentativo di sfuggire ai loro problemi, rimangono vivi “dall’altra parte della vita”.

Maria Santissima: Abnegazione e Carità

Nel libro Le Sacre Linee Guide Spirituali della Religione di Dio, del Cristo e dello Spirito Santo, volume 3, pagina 163, Paiva Netto presenta brani tratti da questo commovente racconto spirituale:

Sovrapponendosi tuttavia a una così deplorevole raccolta di iniquità, al di sopra di tanta vergogna e dure umiliazioni c’era, vigilante e pietosa, la paternale misericordia di Dio Altissimo, del Padre giusto e buono che «non vuole la morte del peccatore, bensì che lui viva e si penta» […]

Periodicamente una singolare carovana visitava questo covo di ombre.

Era come l'ispezione di qualche associazione di beneficenza, assistenza protettiva di un'istituzione umanitaria, i cui obiettivi altruisti non potevano essere messi in dubbio. […] Delle signore facevano parte di questa carovana. Precedeva, però, la colonna, un piccolo plotone di lancieri, quale battitore di strada, mentre molti altri miliziani della stessa armata circondavano i visitatori intessendo un cordone di isolamento, il che rendeva evidente che essi erano molto ben protetti da eventuali ostilità che sarebbero potute sorgere dall'esterno. Con la destra l’ufficiale comandante sollevava una fiamma bianca splendente sul quale si leggeva a caratteri colore celeste questa straordinaria didascalia che aveva il dono di infondere un incontrollabile e singolare timore: Legione dei servi di Maria.

Tela: Jesus Mafa - 1973
Gesù Mafa - 1973
Dettaglio dell’opera: Maria e il bambino Gesù    

Fa la Sua supplica a Maria, Madre di Gesù

Questo cuore generoso riceve le nostre richieste. Ecco perché nella Religione del Terzo Millennio si svolge ogni giorno una cerimonia pubblica ed ecumenica in onore della Madre Universale dell’Umanità: l'Ora dell'Angelus, l'Ora dell'Ave Maria! Un momento per fare la tua supplica e ringraziare.

+ Ulteriori informazioni sull'Ora dell'Angelus e altre azioni svolte nella Religione del Terzo Millennio in onore di Maria Santissima!

Tela: Jean Mannheim (1862-1945)
Jean Mannheim (1862-1945)
Titolo dell’opera: Madonna indiana. 

+ Scrivi i nomi dei tuoi familiari e dei tuoi cari nell'Ora dell'Ave Maria! del Tempio della Buona Volontà.

Possa il nostro omaggio raggiungere il cuore gentile di quest’Anima Benedetta, perché Maria Santissima prega per noi, per tutta l'eternità!

Invia i tuoi dubbi e commenti su quest’argomento e su altri temi della vita quotidiana alla Religione di Dio, del Cristo e dello Spirito Santo. Lascia che la Spiritualità Ecumenica faccia parte della tua vita! E se questo contenuto ti fa bene, condividilo! Potrà toccare il cuore anche di molte altre persone.

____________
Religione di Dio, del Cristo e dello Spirito Santo — Denominata anche Religione del Terzo Millennio e Religione dell’Amore Universale. Si tratta della Religione Ecumenica del Brasile e del mondo.

2 Agenda Spirituale — La Religione dell'Amore Universale ci insegna che nessuno nasce sulla terra senza uno scopo di esistenza. L’Educatore Celeste stesso, Gesù, ci ha dato il suo esempio: «Sono disceso dal Cielo non per fare la mia volontà, ma la volontà di Colui che mi ha mandato» (Vangelo secondo Giovanni, 6:38). Dunque ognuno di noi, prima di reincarnarsi sulla Terra, assume nel mondo spirituale — la nostra patria di origine — una serie di impegni, situazioni e sfide che compongono la nostra Agenda Spirituale.

Fai clic per votare