La Preghiera del Padre Nostro

Il potere della preghiera

della Redazione
|
Mercoledì | 13 Febbraio 2019 | 17:30

Di fronte alle sfide di ogni giorno potresti sentirti senza vie d'uscita, non essendo in grado di vedere la soluzione giusta. Ma sappi che abbiamo sempre Dio che ci tende le Mani e ci aiuta a rialzarci, nonostante la sofferenza. Pertanto ci saranno sempre risorse per risolvere tutti i problemi!

Per provare questo conforto ti invitiamo a fare la Preghiera del Padre Nostro, insegnata da Gesù. Cerca nel Padre Celeste la forza per superare le tue tempeste.

Mentre ascolta questa preghiera ecumenica*, innalza il tuo pensiero, rasserena il tuo cuore e renditi conto che, sì, c'è Speranza che splende sul tuo percorso!

Prega con noi! 

Qui di seguito guarda la Preghiera del Padre Nostro nella lettura e nei commenti del presidente predicatore della Religione di Dio, del Cristo e dello Spirito Santo, José de Paiva Netto:

 

Preghiera del Padre Nostro

Preghiera Ecumenica di Gesù, nel suo Vangelo secondo Matteo, 6:9 a 13.

Padre nostro, che sei nei cieli,

sia santificato il tuo Nome.

Venga il tuo Regno.

Sia fatta la tua Volontà, come in Cielo così in Terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano.

Rimetti a noi i nostri debiti

come noi li rimettiamo ai nostri debitori.

E non ci lascia cadere in tentazione,

ma liberaci dal male.

Tuo è il Regno, la Potenza e la Gloria nei secoli dei secoli.

Amen.

LEGGI DI PIÙ: 
Preghiera di Caritas
Preghiera di San Francesco d’Assisi
Preghiera a San Michele Arcangelo — cerca la protezione degli Angeli Custodi! 

_______________
* Nel suo articolo «Orar=Meditar» [Pregare=Meditare] Paiva Netto così la definisce: «Tutti possono pregare il “Padre Nostro”. Non è vincolato a nessuna credenza perché è una preghiera universale, secondo lo spirito completo della Carità del Cristo Ecumenico, il Divino Statista. Chiunque, perfino un ateo (perché no?!), può pronunciare le sue parole senza sentirsi imbarazzato. È il figlio che si rivolge al Padre o è l'essere umano dialogando con la sua condizione elevata di creatura vivente. È la preghiera Ecumenica per eccellenza.»

Fai clic per votare